Bonus Pubblicità 2020

Grazie al Credito d’imposta dal 1 al 31 marzo 2020 si può inviare la comunicazione per l’accesso al credito di imposta per gli investimenti pubblicitari incrementali per il 2020 attraverso i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate.

Per l’accesso al bonus pubblicità, successivamente all’invio della “comunicazione per l’accesso”, dovrà essere inviata, dal 1° al 31 gennaio 2021, con la stessa modalità telematica, la “dichiarazione sostitutiva” relativa agli investimenti effettivamente realizzati.

CHI:

Possono accedere al beneficio, i soggetti titolari di reddito d’impresa o di lavoro autonomo e gli enti non commerciali che effettuano investimenti in campagne pubblicitarie, sulla stampa, anche on line, e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali, analogiche o digitali, il cui valore superi di almeno l’1% gli analoghi investimenti effettuati nell’anno precedente sugli stessi mezzi di informazione.

QUANTO:

Il credito è pari al 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati (alzato al 90% nel caso di micro imprese, piccole e medie imprese e start up innovative) ed  è utilizzabile esclusivamente in compensazione, mediante F24.

CONTROLLI

L’Agenzia delle Entrate e l’Amministrazione effettueranno controlli in merito all’effettivo possesso dei requisiti per ottenere l’ammissione al beneficio fiscale; ove sia accertata la carenza dei requisiti e quindi l’indebita fruizione, totale o parziale, del beneficio si provvederà al “recupero delle somme con le procedure coattive di legge”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *