Resto al sud

Cambia una norma nella Manovra del governo nazionale, ma stavolta la ‘manina‘ non c’entra.

Viene allargata la platea dei cittadini che potranno accedere ai finanziamenti di ‘Resto al Sud‘ per aprire nuove imprese nelle regioni del Mezzogiorno. Si tratta di un cambiamento non da poco: il nuovo testo prevede che possano accedere ai finanziamenti imprenditori fino a 46 anni. La precedente norma prescriveva il limite di 35 anni.

L’incentivo è destinato alle persone che vivono in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Ma non si tratta dell’unica novità. Oltre ad un allargamento della platea in base all’età, infatti, il nuovo testo prevede che i finanziamenti, fino a 50 mila euro, possano essere assegnati, ad attività imprenditoriali nei settori dell’artigianato, dell’industria, della pesca e dell’acquacoltura, anche alle attività dei liberi professionisti.

🔷 Hai tra i 𝟏𝟖 𝐞 𝟒𝟔 𝐚𝐧𝐧𝐢 e un idea d’Impresa?

🔶 Vuoi costituire un’impresa individuale, una società, una cooperativa o l’hai già costituita dopo 𝟐𝟏 𝐠𝐢𝐮𝐠𝐧𝐨 𝟐𝟎𝟏𝟕?

📅 A partire dalle ore 12.00 del 9 dicembre 2019 è in vigore l’estensione dell’incentivo Resto al Sud a 𝐩𝐫𝐨𝐟𝐞𝐬𝐬𝐢𝐨𝐧𝐢𝐬𝐭𝐢 e 𝐮𝐧𝐝𝐞𝐫 𝟒𝟔

L’incentivo può arrivare fino a 50 mila € per un soggetto individuale e fino a 200 mila € per una società,

✅𝟑𝟓% a 𝐅𝐎𝐍𝐃𝐎 𝐏𝐄𝐑𝐃𝐔𝐓𝐎

il restante

✅𝟔𝟓% con 𝐟𝐢𝐧𝐚𝐧𝐳𝐢𝐚𝐦𝐞𝐧𝐭𝐨 𝐚𝐠𝐞𝐯𝐨𝐥𝐚𝐭𝐨 in 8 anni

 

🎯Richiedi subito una consulenza 𝐆𝐑𝐀𝐓𝐔𝐈𝐓𝐀 

Hai tra i 𝟏𝟖 𝐞 𝟒𝟔 𝐚𝐧𝐧𝐢 e un idea d’Impresa?

L’incentivo può arrivare fino a 50 mila € per un soggetto individuale e fino a 200 mila € per una società,✅𝟑𝟓% a 𝐅𝐎𝐍𝐃𝐎 𝐏𝐄𝐑𝐃𝐔𝐓𝐎il restante✅𝟔𝟓% con 𝐟𝐢𝐧𝐚𝐧𝐳𝐢𝐚𝐦𝐞𝐧𝐭𝐨 𝐚𝐠𝐞𝐯𝐨𝐥𝐚𝐭𝐨 in 8 anni

Pubblicato da Hilike su Giovedì 2 gennaio 2020
La dott. Mariangela Palazzo ci spiega i requisiti per poter utilizzare Resto al Sud

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *